Category Archives: Hearthstone

Il Valencia entra negli ESports

Dopo l’avvento dello Schalke 04 ESports e il suo buon debutto nella scena di League of Legends, un altro team calcistico è pronto a comparire sulla scena competitiva.

HearthStone, Rocket League e Fifa 

Si tratta del Valencia F.C , squadra militante nel campionato spagnolo ( quest’anno arrivata al 12°posto) dove nella giornata di domani presenterà il team Esports al stadio Mestalla.alle ore 11
Il team sarà formato da players di HearthStone, Rocket League e di FIFA mentre a fine d’anno è possibile l’entrata in scena nel circuito pro di LoL

In principio fu il Besiktas poi…

Che lo Sport si sta avvicinando agli Esports è un dato di fatto, molti team , specie calcistici, hanno una compagine ESportiva.
Agli inizi fu il Besiktas dove ad inizio 2015 acquistò il team degli Aces High Esports Club e con lo spot nel campionato turco di LoL.
Di seguito altri team seguirono l’esempio turco , chi sponsorizzando players di Fifa ( Wast Ham , Wolfsburg e la Sampdoria con Mattia “LoneWolf” Guarracino) e chi acquistando veri propri team come il Santos ma la vera rivoluzione è arrivata il mese scorso con l’avvento dello Schalke 04 che acquista gli Elements e diventa il primo team sportivo a competere in uno dei campionati Esportivi più importanti le LCS EU
Il Valencia
non sarà il primo team spagnolo ad avere una propria sezione dedicata agli Esports infatto il primato lo detiene il Baskonia (società basca di basket) che ad inizio anno ha a pero la sezione Esportiva e che un mese fa ci ha fatto scoprire la loro realtà

ESL India Premiership: L’India entra negli Esports

Il panorama competitivo non è solo Europa o Corea del Sud per fare degli esempi, ma anche tante piccole realtà che contribuiscono allo sviluppo e alla diffusione degli Esports, un esempio è l’India

“Quattro tornei per incrementare la popolarità”

statistics_image__1_-1024x473

Nei scorsi giorni la ESL , in collaborazione con la Nodwin Gaming compagnia leader nello svillupo del Egaming indiano, ha dato vita al primo campionato nazionale di Esports denominato ESL India Premiership dove gia dal 16 Maggio, più di 3000 tra team e single player indiani si sono sfidati per conquistare uno dei 16 posti disponibili per i tornei di Counter Strike: Global Offensive , Heartstone, Dota2 e JustDance 11 con montepremi totale dei tornei pari a 65000$
Ralf Reichert (Director Manager ESL) ha dichiarato a Talkesport , come la compagnia sia eccitata ed esaltata nell’organizzare tale evento con la speranza che il mercato indiano possa diventare uno dei piu importanti della regione asiatica

“I giocatori di Esports sono famosi nel mondo….tranne in India”

Sempre sulle colonne di Talkesport, Akshat Rathee (CEO Nodwin Gaming) ha dichiarato che i giocatori di Esports sono celebrati e famosi in tutto il mondo e hanno fatto di un passione un lavoro, cosa che non accade in India e lo scopo della EIP è quella di far in modo che players indiani diventino ottimi atleti ma anche famosi.
Dopo il SudAfrica con l’entrata nell’ESEA una nuova community entra a far parte della grande famiglia degli Esports competitivi.

NOTIZIA FLASH – La IeSF annuncia i titoli dell’8° eSports World Championship!

8fbe5ef3131e2b5843860e883e489e4f_5uYPoirvolnUBQ3ItkZjd

IeSF photo

seguici-su-facebook-01

Finalmente è arrivata la notizia, da parte dell’International eSports Federation, in cui l’Italia è presente grazie ad Italian eSports Association, dei titoli scelti per l’8° eSports World Championship!

Il torneo si giocherà in Indonesia a Jakarta dal 6 al 9 ottobre 2016!

I giochi ufficialmente selezionati dall’International eSports Federation sono: Counter Strike: Global Offensive (CS:GO), Hearthstone e League of legends.

Il tutto a seguito della finalizzazione dei negoziati tra le case produttrici quali: Riot Games, Valve Corporation e Blizzard Entertainment.

La IeSF ha deciso di aprire la partecipazione a tutti i giocatori senza limiti di età, sesso o disabilità.

Questa è la prima volta che CSGO è stato selezionato come titolo ufficiale dell’eSports World Championship. CSGO è uno dei giochi più popolari in Indonesia, che sarà il paese ospitante dell’8° eSports World Championship.

League of legends è stato precedentemente già selezionato come titolo ufficiale nell’edizione 2015 dell’eSports World Championship che si è giocato a Seoul e nel quale anche l’Italia è stata rappresentata nelle vesti di Italian eSports Association nel dicembre 2015.

IeSF e Riot Games hanno deciso di limitare la partecipazione dei giocatori amatori, per poter partecipare sarà necessario aver partecipato ad almeno un circuito LCS oppure ad un evento Semi professionistico di League of legends nel 2016.

Hearthstone è stato nuovamente selezionato come titolo ufficiale dell’eSports World Championship addirittura per il terzo anno consecutivo. Nel 2015 l’eSports World Championship è andato a Milos Perovic, giocatore di Hearthstone della Serbia che ha permesso alla sua nazione di vincere la classifica generale del 7° eSports World Championship.

L’eSports World Championship è l’unica competizione internazionale di eSports per nazionali.

Il 7° eSports World Championship è stato organizzato in Korea ed ha visto la partecipazione di ben 180 giocatori da 33 nazioni, tra cui anche l’Italia, ed ha visto trionfare la Serbia su tutte le altre.

L’Indonesia l’ha spuntata su tutte le altre candidature valutate dal Board dell’IeSF per l’organizzazione dell’8° eSport World Championship. Dopo aver valutato attentamente le altre candidate, Il Board della IeSF ha selezionato Jakarta, per ospitare l’8° eSports World Championship. Le nazioni della IeSF che vorranno partecipare al World Championship dovranno organizzare nel prossimo futuro dei Qualifiers Nazionali per scegliere i giocatori da inviare in rappresentanza del proprio paese, naturalmente l’Italia sarà presente in almeno uno dei titoli proposti dal Board IeSF, grazie al lavoro di Italian eSports Association, maggiori informazioni verranno rilasciate più avanti!

Il prize pool totale del torneo sarà di 54000 USD, che è di circa 20000 USD per ogni titolo a squadre e 4000 USD per i titoli individuali, oltre a 10000 USD per la nazione vincitrice del World Championship.

La IeSF per venire incontro agli atleti, in base al suo insidacabile giudizio sceglierà di sostenere il viaggio degli atleti, oltre il vitto e l’alloggio per 200000 USD complessivi!

Restate sintonizzati su Italian eSports Association, grandi novità in arrivo dunque!

 

CLAMOROSO – La WESA perde i pezzi, i FaZe lasciano l’organizzazione!

seguici-su-facebook-01

La World Esports Association ha perso il Clan FaZe, uno degli otto team fondatori originali.

Come risulta da fonti inglesi, la WESA ha perso uno dei più grandi brands di tutti i giochi competitivi, il team era stato apparentemente messo sotto pressione dalla WESA, al fine di ottenere una partnership esclusiva con l’associazione, questo però avrebbe portato i FaZe ad interrompere i rapporti con le altre realtà che lo sostenevano ed ha rifiutato.

Addirittura sembrerebbe che la WESA abbia obbligato al pagamento di una tassa di entrata tutti gli otto membri fondatori dell’associazione, che ricordiamo include anche: G2, EnVyUs, Fnatic, NiP, mousesports, Na’Vi e Virtus.pro.

I FaZe infatti, oltre al pagamento della tassa per poter uscire dall’associazione hanno dovuto pagare una penale di ben $50,000!

WESA, ricordiamo, è stata presentata al pubblico solo cinque giorni fa, tra l’altro oggetto di pesanti critiche da parte della community di Counter Strike: Global Offensive per via della vicinanza ad ESL che lo scorso anno ha tentato, addirittura, di creare una lega mondiale, con gli otto team citati in precedenza, in esclusiva assoluta.

Seguiranno aggiornamenti, rimanete sintonizzati.

 

 

ESCLUSIVA – Intervista al Manager del Baskonia E-Sports

1024_2000

 

images

English version

seguici-su-facebook-01

 

La notizia dell’acquisto degli Elements da parte dello Schalke04 ha iniziato una lunga rivoluzione dove team sportivi si stanno avvicinando al mondo degli E-Sports;
ci siamo come mai tutto questo interesse e qualche giorno fa abbiamo chiesto ad Asier Hierro (che ringraziamo) , manager dei Baskonia E-Sports , di rispondere ad alcune domande sia sul progetto Baskonia che sull’E-Sports in generale.

Il Baskonia è una società cestistica spagnola di Vitoria nei Paesi Baschi attualmente quarta nella Seria A ossia la Liga ACB

 

1. Come nasce il progetto Baskonia E-Sports?
Il progetto è nato dalla filosofia del nostro club, abbiamo sempre guardato verso nuove aree di sviluppo è l’Esports lo è.
Abbiamo iniziato la fusione con un club già esistente ,l’Atlantis , ma dopo un paio di mesi abbiamo capito che avevano bisogno del nostro team e cosi si siamo riuniti , Ora il Baskonia E-Sport fa parte del Baskonia

2.Quanti team son nel progetto?
Attualmene abbiamo team in LoL, Hearthstone, CoD and Cs:Go e tuttora abbiamo  ma sempre guardiamo per nuovi giochi da incorporare

3.Quali sono state le prime sensazioni da parte del CEO del Baskonia Basket quando hanno visto per la prima volta l’universo E-Sports?
Noi pensiamo che ci sono un sacco di similitudini tra lo sport tradizionale e l’E-Sports , abbiamo cercato di portare la nostra esperienza nel basket e nel calcio (il Baskonia possiede l’Alaves attualmente seconda nella Serie B ) nella sezione E-Sports
D’altro canto ci sono persone che ancora non son a conoscenza della differenza tra livello amatoriale e livello pro o semipro
Ci alleniamo tutti i giorni applicando una elevata mentalità del lavoro in modo da migliorare i nostri team

4.Come si allenano i vostri players, hanno anche una parte atletica?
Esports è parte del nostro team, gli atleti hanno accesso al BAKT (Ciudad Desportiva de Baskonia www.bakt.es ) Essi fanno esercizi, giocano a basket, paddel tennis , basket e calcio oppure vanno in palestra o nella SPA e mangiano anche nei nostri ristoranti

12541003_554461414716999_3230220612917948592_n

(Baskonia League of Legends Team)

D’esempio il team di LoL arriva al BAKT alle 12,30, fanno allenamento, mangiano insieme e tornano nella loro gaming house per due partite d’amichevole (BO3 o BO5) con altri team , alle 22 ritornano per cenare per poi finire la giornata con alcune partite in SoloQ

5.Qual’è stata la reazione dei tifosi del Baskonia alla notizia dell’apertura della sezione E-Sports?
I più giovani erano entusiasti e felici di sapere che avevamo una sezione del genere.
Le persone che non sapevano di E-Sports erano sorpresi ma lentamente hanno iniziato ad informarsi su di esso e sul suo universo come ad esempio Shaquille O’Neal o altri football team stanno cercando di acquisire un team in modo di essere orgogliosi nell’essere uno dei primi team ad avere una sezione di Esports, consapevoli dell’importanza di ciò!

6. Se deve fare un nome, chi poterebbe essere il nuovo Golden Boy dell’Esport spagnolo?
Bella domanda, penso che siano un sacco di players con un sacco di potenzialità e qualità m per essere un TOP player ci si deve allenare durante perché sappiamo che nessuno può essere al top sempre

7. Qual’è il futuro degli E-Sports?Altri team sportivi si avvicineranno?
Ogni giorno appaiono notizie su Sport club che vogliono investire nell’ESports e nel prossimo anno sono sicuro che un sacco di team avranno la loro sezione.

8.Come vede il panorama ESports spagnolo? e quello Italiano?
Qui in Spagna facciamo passi da gigante verso il professionismo, Grandi compagnie, giornali e TV stanno investendo nell’Esports tanto che alcune stanno cercando di acquisire tre team , noi abbiamo accordi in modo da proteggere i nostri players
Sfortunatamente non so come sia la situazione in Italia e regolarmente in LoL ci alleniamo con team italiani, abbiamo cercato di poter acquisire due player italiani per le nostre squadre ma alla fine non è stato possibile

9.Ultima domanda, progetti futuri del Baskonia?Forse un tour in Italia con incontri contro vari team italiani?
ll nostro obiettivo è quello di raggiungere le più importanti competizioni europee e nel contempo cerchiamo nuovi giochi da inserire nel progetto come alcune idee per lo sviluppo del team ma questo è ancora un segreto..
Un tour in Italia? Potrebbe essere grandioso ma abbastanza difficile

 

Ringraziamo ancora Mister Hierro per il tempo concesso e per chi vuole scoprire e/o approfondire il Baskonia E-Sports ecco alcuni contatti:
Sito internet: www.bknesports.com
Facebook: Baskonia Esports
Twitter:
@BKNesports
Youtube:
Baskonia eSports