Category Archives: Heroes of the Storm

76ers pigliatutto!

Che il mondo NBA fosse attratto dagli Esports è cosa ormai nota; da Rick Fox a Shaq O’Neal, in molti stanno rivolgendo le loro attenzioni verso l’universo videoludico competitivo.
Finora sono state stelle o ex giocatori a portare avanti una multigaming, questo fino a ieri pomeriggio.

Il miglior posto per gli ESports al mondo

IPhiladelfphia 76ers, che a dato i natali a Charles Barkley ed Allen Iverson, ha acquisito due team nordamericani ossia gli Apex Gaming e il Team Dignitas (questi ultimi tra le multigaming più importanti del panorama a stelle strisce) creando cosi una struttura che comprende la quasi totalità dei titoli competitivi presenti in questo momento.
Il nuovo vertice di questa struttura sarà formato dall’ex amministratore delegato della Bioware Greg Richardson, dall’ex proprietario del Team Dignitas Michael “ODEE” O’Dell e dal l’ex manager degli Apex Michael Slan. 
Esso sarà supervisionato dal CEO dei 76ers Scott O’Neil, che alla ESPN ha dichiarato che sarà eccitante investire e recepire nuove risorse in un universo come gli Esports in piena ascesa con un progetto a lungo termine, in modo da costruire quello che sarà un team dominante.

i

A destra Scott O’Neil ai tempi dei Ney Jersey Devils

La nascita della joint-venture non è stata spontanea ma frutto di un lavoro di collaborazione e scambio informazioni iniziato nel 2015, quando Slan, Richiardson e ODEE hanno portato a Philly l’esperienza e la conoscenza di un ambiente nuovo come gli Esports; O’Neil introdurrà la disciplina e lo sviluppo in ambito competitivo di quello che, come definito dallo stesso, il miglior posto al mondo per la crescita e la promozione degli atleti Esportivi.

Newzoo’s Twitch Most Viewed: Agosto 2016

Torna l’appuntamento con la classifica stilata da Newzoo sui titoli più visti sul portale streaming Twitch.

Eventi ESpots: Dota torna in vetta ma Overwatch inizia ad essere temibile
newzoo_top_games_twitch_esport_hours_august-1

Nella classifica dei 10 titoli più visti a livello ESportivo torna in testa Dota2, che approfitta della mancanza di Major in Agosto su CS:GO e delle “sole” finali regionali in League of Legends per balzare in testa.
Risultato generato anche dal The International 6, ossia il mondiale di Dota2, che è stato visto (almeno una volta) da 33 milioni di spettatori con un share pari al 64%
Ma se Dota2 fa la parte del padrone, quella del Leone invece spetta ad Overwatch che, come avevamo già pronosticato nei mesi scorsi, inizia a far sul serio anche grazie alla ESL Atlantic ShowDown, vista da 3.1 milioni con punte del 31% di share, risultato che porta il titolo Blizzard al quinto posto della classifica.
Da segnalare anche il ritorno di giochi “meno popolari” come SMITE e Heroes of the Storm, che si piazzano al nono e al decimo posto.

Assoluta: Entra No Man’s Sky , tonfo Pokemon GO
newzoo_top_games_twitch_total_hours_august

Confermata la vetta per League of Legends, seguito da World of Warcraft che si porta a ridosso del podio, vogliamo però spostare la nostra attenzione su due titoli che nel bene e nel male caratterizzano la classifica assoluta di questo mese.
Pollice in su per No Man’s sky, il survival/adventure della Hello Games che ha ottenuto pareri contrastanti da parte degli addetti ai lavori ma che è stato premiato invece dal popolo di Twitch con un settimo posto (pari a 10.9 milioni di spettatori). Questo risultato, accompagnato al primo posto tra i giochi più acquistati sullo store della Play Station, ne  fanno uno dei titoli “hot” di questo fine 2016.
Pollice in giù invece per Pokemon Go: gia il mese scorso erano sorti dubbi sulle reali potenzialità del titolo della Niantic e alla prova del nove, Pikachu e soci si sono scontrati con la cruda realtà, un drop di dieci posizioni  fino alla numero venti, un flop clamoroso che è stato però compensato dalla leadership nella classifica mensile dei giochi più scaricati per IPhone.

Newzoo’s Twitch Esports Most View: Giugno 2016

Anche questo mese la Newzoo ha rilasciato la classifica degli Esports più visti sul popolare sito di eventi in streaming Twitch dove anche in questo mese si conferma la leadership di Dota2.

Esports Most Watched (Agosto 2015 – Giugno 2016)
Newzoo_Esports_Hours_Twitch_11Months

Il primo grafico mostra l’andamento delle utenze nel periodo annuale per la Top 3 dei titoli più visti ossia League of Legends, Dota 2 e Counter Strike: Global Offensive dove i tre competitors si son scambiati la leadership quando c’era un avvenimento importante ( Worlds, Major o ESL One).

Top 10 Most Watched Esports (Giugno 2016)
Newzoo_Esports_Hours_Twitch_11Months

Il secondo grafico mostra la classifica dei migliori 10 titoli prendendo come riferimento la percentuale di ore dedicate alla componente Esports (eventi LIVE e approfondimenti).
Detto della Top 3 c’è da segnalare la new entry rappresentata da Street Fighter V che si piazza al settimo posto grazie anche alla dedicisone della Capcom di trasmettere tutti gli eventi della Capcom Pro Tour sul proprio canale Twitch. Starcraft 2, anche se non è popolare come un tempo rimane al quinto posto. Debutto al 11°posto per Owerwatch dove c’è da considerare che la componente Esportiva ancora non è sviluppata

Top 20 Most Watched Overall (Giugno 2016)
Newzoo_Esports_Hours_Twitch_11Months

L’ultimo grafico mostra la Top 20 dei titoli più visti a livello generale considerando anche la componente streaming privati.
Qui la leadership è in mano a League of Legends con Dota e Counter Strike che recuperano terreno superando anche Hearthstone.
Tra le new entry c’è da segnalare Dead by Daylight che si colloca al sesto posto diventando anche il primo titolo horror dai tempi di H1Z1 a piazzarsi nella Top 10, infine c’è il drop dal 11° al 18 posto di FIFA 16 dove il game made by EA Sports paga la stagionalità del titolo , in attesa dell’uscita della versione 2017 il prossimo 29 Settembre.

Altri mondi: IRAN – ICG E-Sports Summer 2016

L’universo competitivo è sempre alla ricerca di nuove realtà per poter ampliare la propria popolarità anche in nazioni non di primo piano della scena Esportiva, una di queste e l’Iran dove in queste ore è stato annunciato il primo torneo dedicato agli E-Sports in terra persiana

12 Titoli per la storia.
c0725df6-1603-49e8-b880-f2de6135fc1c

Il primo torneo iraniano sarà formato da 12 titoli che vanno dai più famosi come League of Legends Dota a quelli di nicchia come ad esempio Vainglory con tornei online che avranno la loro Gran Final nel suggestivo scenario della Imam Khomeini Mosalla in Tehran dal 7 al 13 di Agosto in cui i vari player locali si sfideranno per ottenere uno dei dodici montepremi messi a disposizione dalla ICG il cui totale corrisponde a 61.400$ con LoL , Dota e CS:GO a farla da padrona.

Un universo poco conosciuto

La scena iraniana è ancora misteriosa , ben lontana dai fasti e clamori di quella turca anche a causa di mancanza di grandi circuiti che spingano verso la promozione del E-Sports made in Iran infatti l’unico evento degno di nota sono state le qualifiche nazionali di Fifa per l’E-Sports World Cup.
Carenza di competizioni vuol dire anche assenza di giocatori competitivi infatti al momento l’unico player che è riuscito ad imporsi all’estero è stato Kevian Javadi “TNII” Elyaderani , capace di vincere in Cina il World Cyber Games 2014 nella sezione Fifa 2014.

CLAMOROSO – La WESA perde i pezzi, i FaZe lasciano l’organizzazione!

seguici-su-facebook-01

La World Esports Association ha perso il Clan FaZe, uno degli otto team fondatori originali.

Come risulta da fonti inglesi, la WESA ha perso uno dei più grandi brands di tutti i giochi competitivi, il team era stato apparentemente messo sotto pressione dalla WESA, al fine di ottenere una partnership esclusiva con l’associazione, questo però avrebbe portato i FaZe ad interrompere i rapporti con le altre realtà che lo sostenevano ed ha rifiutato.

Addirittura sembrerebbe che la WESA abbia obbligato al pagamento di una tassa di entrata tutti gli otto membri fondatori dell’associazione, che ricordiamo include anche: G2, EnVyUs, Fnatic, NiP, mousesports, Na’Vi e Virtus.pro.

I FaZe infatti, oltre al pagamento della tassa per poter uscire dall’associazione hanno dovuto pagare una penale di ben $50,000!

WESA, ricordiamo, è stata presentata al pubblico solo cinque giorni fa, tra l’altro oggetto di pesanti critiche da parte della community di Counter Strike: Global Offensive per via della vicinanza ad ESL che lo scorso anno ha tentato, addirittura, di creare una lega mondiale, con gli otto team citati in precedenza, in esclusiva assoluta.

Seguiranno aggiornamenti, rimanete sintonizzati.